Donazioni

fai una donazione

Newsletter

Grazie alle Newsletter dell'Ass.ne Le Sentinelle sarai sempre aggiornato sulle nostre attività.
Iscriversi al servizio è semplice e gratuito: inserisci il tuo nome e il tuo indirizzo e-mail nell'apposita casella e conferma!
Le Sentinelle Ricevi HTML?

Raccomandaci su Facebook

Oasi Variconi

DPP_00136.jpg

i nostri sponsor

Radio Punto Nuovo

Bar Boccone

Villa La Tortuga


Histats

Chi è online

 79 visitatori online
Home Le nostre News

Progetto "Rifiuti zero" a Castelvolturno


Un imprenditore balneare ha lanciato un progetto che  azzera i costi con la differenziata, a due passi dalla Terra  dei fuochi e delle "ecoballe". Lo spot è questo:" Chi non  inquina, non paga!"

L'architetto Antonio Cècoro ha concepito questo progetto già alcuni anni fa, proponendo una soluzione      interessante riguardo il problema del più grande  cimitero di rifiuti in tutta Europa. Un’idea nata nel 2011 da  un principio comunitario: chi non inquina, non paga, introdotto nel sistema normativo nazionale con  la  legge  Ronchi del ’97. Cecoro, imprenditore balneare, gestisce un lido storico a Castel Volturno, a due passi  dalla  montagna di spazzatura, che ha sepolto la  campagna felice di un tempo( la famosa “Terra felix”) e  bruciato  il futuro a nord di Napoli.

Leggi tutto...

Presentazione del libro - L'Avifauna della Campania

 

Cari amici della natura, sabato prossimo presso il Crazy Horse Cafè, a Pinetamare, (Castel Volturno) alle ore 17,00 vi presenteremo il libro “ L’Avifauna della Campania”,  a cura di Maurizio Fraissinet, dell’ A.S.O.I.M (Associazione degli Studi Ornitologici dell’Italia meridionale).

 

Saranno presenti in sala Maurizio Frassinet, presidente dell' A.S.O.I.M, Alessio Usai Commissario dell'Ente Riserve Naturali Regionali Costa Licola e Foce Volturno, Filippo Tatino della Stazione di Monitoraggio della Fauna "I Variconi" e Paola Castelli presidente dell'ass.ne Le Sentinelle.

“ L’Avifauna della Campania” è un libro corposo, ricco di informazioni e foto, frutto di un intenso lavoro che mira a consegnarci un quadro aggiornato, completo e minuzioso riguardante l’ornitologia in Campania. Non solo, ha anche l’obiettivo di fare il punto della situazione sull’ornitologia di oggi, un momento di confronto su quanto si conosceva nel passato (si parte dalle pubblicazioni della metà dell’800), e di quello che verrà studiato in seguito. Non a caso il libro si chiude con un saluto speciale dedicato al lettore del futuro.

Leggi tutto...

I big bags ancora fuori ai cancelli dei Variconi

Big-bags ai Variconi

 

Stamattina Le Sentinelle impegnate, come di consueto,nella promozione del territorio,  hanno accompagnato all'oasi dei Variconi una scolaresca costituita da ben 50 bambini del Circolo Didattico “G. Pascoli” di Grumo Nevano  coordinati dalla maestra Patrizia De Gennaro. L'iniziale entusiasmo dei volontari e degli ospiti è stato presto smorzato dalla presenza, a ridosso dei cancelli d’ingresso, di numerosi  "big bags" che orami da settimane stazionano in quel punto in attesa di essere trasferiti e smaltiti secondo le modalità previste.

Leggi tutto...

Focus sulla terra dei fuochi

 

 

Con “terra dei fuochi” si determina una vasta area situata nell’Italia meridionale, sita in Campania, tra le province di Napoli e Caserta, in particolar modo nell’agro aversano, caratterizzata dalla presenza di rifiuti tossici e numerosi roghi di rifiuti. Una terminologia forte, utilizzata per la prima volta nel 2003 da  Legambiente nel Rapporto Ecomafie. Dal 1970 in poi nelle campagne della Campania si sono verificati sversamenti di rifiuti industriali, rifiuti tossici e nucleari. In particolare, nelle zone di Succivo, Aversa, Caivano, Acerra e Giugliano in Campania si sono verificati roghi di rifiuti industriali, responsabili di un alto tasso di tumori che hanno colpito soprattutto giovani donne, al seno e alla tiroide, e bambini.

 

Leggi tutto...

Terzo settore? Vi spieghiamo cos'é...

                                                     

 

 «Lo chiamano terzo settore, ma in realtà è il primo».

Così si legge proprio in cima alle linee guida per la riforma del cosiddetto “terzo settore”, presentate recentemente dal governo.Il testo prevede già i termini entro i quali dovranno essere emanati i decreti attuativi, che concretamente consentiranno di dare vita alla riforma, con l’obiettivo di costruire un nuovo modello di welfare partecipativo.

Leggi tutto...

Altri articoli...