Donazioni

fai una donazione

Newsletter

Grazie alle Newsletter dell'Ass.ne Le Sentinelle sarai sempre aggiornato sulle nostre attività.
Iscriversi al servizio è semplice e gratuito: inserisci il tuo nome e il tuo indirizzo e-mail nell'apposita casella e conferma!
Le Sentinelle Ricevi HTML?

Raccomandaci su Facebook

Oasi Variconi

Il ballo degli uccelli.jpg

Histats

Chi è online

 90 visitatori online

Prima che faccia buio - 8 e 9 Ottobre 2022

Prima che faccia buio - performance ininterrotta di Miho Tanaka

Sabato 8 ottobre 2022 dalle ore 18.00 al mattino del giorno 9 ottobre 2022, a Bagnara di Castel Volturno, nei pressi del Lido Franco

PRIMA CHE FACCIA BUIO è un'azione artistica ideata da Miho Tanaka, artista visiva.

Miho Tanaka, artista Giapponese, studentessa dell’Accademia di Belle Arti di Napoli è tra gli artisti coinvolti nel Progetto Oh, ah, si! Sul fiume fuori rotta, che dal 2021, attraverso esplorazioni programmate, ha intrapreso un dialogo aperto e partecipativo con la comunità di coloro che vivono l’area urbana intorno al Fiume Volturno. Una comunità di artisti e attivisti che, nel nome di una pratica artistica condivisa, non rinunciando alle singole identità creative, osservano la realtà da vicino, attraverso l’immaginazione, e la interpretano attraverso la conoscenza.

“PRIMA CHE FACCIA BUIO”, nasce in seguito a diverse esplorazioni nella zona di Bagnara, da anni in pieno dissesto idrogeologico, causa dell’erosione costiera e della distruzione di numerosi stabilimenti balneari situati a ridosso del litorale. Una suggestione apocalittica che appare oggi come il fallimento di un sogno antico, quello della costa di Bagnara, perla turistica della Campania.

Miho Tanaka ha scelto per la sua performance, la terrazza di un lido che non c’è più, franato quasi del tutto e immerso nel mare. Lo raggiungerà, partendo da Napoli, nel pomeriggio di Sabato 8 ottobre, per poi abitarlo fino al mattino seguente, dando vita ad una performance ininterrotta che la vedrà dialogare da sola con il luogo. L’atto stesso dell’abitare è per Tanaka una possibilità per ridare vita a quel sogno,  “Vorrei poter sognare anch’io una notte a Bagnara”.