Donazioni

fai una donazione

Newsletter

Grazie alle Newsletter dell'Ass.ne Le Sentinelle sarai sempre aggiornato sulle nostre attività.
Iscriversi al servizio è semplice e gratuito: inserisci il tuo nome e il tuo indirizzo e-mail nell'apposita casella e conferma!
Le Sentinelle Ricevi HTML?

Raccomandaci su Facebook

Oasi Variconi

Piovanello tridattilo in posa.jpg

i nostri sponsor

Radio Punto Nuovo

Bar Boccone

Villa La Tortuga


Histats

Chi è online

 59 visitatori online
Home Radio Punto Nuovo --> Trasmissione del 7 Nov. 2013

Riutilizziamo il vino bianco avanzato - 7 novembre 2013

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Riutilizziamo il vino bianco avanzato
Trasmissione del 7 novembre 2013

 

 

Oggi abbiamo parlato delle Sprout Pencil ovvero simpatiche matite  che hanno messo in commercio che quando diventano troppo corte per essere tenute in mano, possono essere piantate nel terreno, perché contengono dei semi nella parte terminale che in pochi giorni germogliano, dando vita a piantine di  Basilico, Aneto, Coriandolo, Menta, Rosmarino, Salvia e Timo , sulla matita c’è scritto anche il nome del semino.

E poi tante idee per utilizzare il vino bianco avanzato

Per non  buttare via il vino avanzato leggete i nostri consigli e vedrete  quante cose si possono fare con questa bevanda che i nostri nonni sapevano usare in tanti modi!

Innanzitutto si possono  togliere le macchie di vino rosso

Purtroppo capita che il vino rosso ci macchi la tovaglia, magari quella bella delle feste, ma non preoccupatevi a tutto c'è rimedio, basta tamponare la macchia, prima che venga assorbita troppo dal tessuto rendendo, oppure per macchie grandi, versarci sopra  una abbondante quantità di vino bianco e il gioco è fatto! Il vino bianco stempererà il rosso e poi possiamo lavare la tovaglia o qualunque altro indumento con il solito lavaggio.

Possiamo anche pulire frutta e verdura Il vino avanzato può  sostituire i prodotti che utilizzate solitamente per pulire e disinfettare frutta e verdura.  Questo perchè  e  l'alcool contenuto nel vino agisce contro la formazione di germi e impurità. Per utilizzarlo basta diluirlo prima con dell'acqua. Le proprietà antibatteriche del vino uccideranno tutti quegli agenti responsabili dei virus della salmonella e della escherichia coli.

Come liberarci di le mosche ed i moscerini specialmente nel periodo della vendemmia? Grazie all'utilizzo del vino avanzato possiamo risolvere questo piccolo problema, con una buona trappola. Basta  posizionare sul vostro balcone, o sotto il gazebo,  una tazza riempita a metà di vino, chiuderla con della pellicola trasparente, fare dei piccoli fori con uno stuzzicadenti.Il  forte odore del vino attirerà gli insetti che rimarranno  intrappolati nel liquido.

Sempre con gli avanzi del vino bianco possiamo eliminare quelle odiose macchie di grasso che si formano sui pavimenti. Grazie al suo efficace potere sgrassante, o utilizzarlo come detergente diluito con dell'acqua, e versato in uno spruzzino usato, è la soluzione ideale per pulire i vetri delle vostre finestre o i specchi vi basterà asciugare il tutto con un foglio di quotidiano (ottimo perché grazie all'inchiostro è il migliore per pulire le superfici)

Ma è utile anche come rimedio contro il singhiozzo! Il fastidioso, e complicato mandare, singhiozzo, possiamo sconfiggerlo con una "pozione magica" , preparata in anticipo, facendo un infuso di vino ai semi di finocchio o semi di anice.  Avremo un calmante naturale. Basterà lasciar macerare per circa una settimana 150 grammi di semi di finocchio in un litro di vino (qui non bastano gli avanzi) Se usiamo i semi di anice, i il tempo di macerazione da una settimana si ridurrà a due giorni.