Donazioni

fai una donazione

Newsletter

Grazie alle Newsletter dell'Ass.ne Le Sentinelle sarai sempre aggiornato sulle nostre attività.
Iscriversi al servizio è semplice e gratuito: inserisci il tuo nome e il tuo indirizzo e-mail nell'apposita casella e conferma!
Le Sentinelle Ricevi HTML?

Raccomandaci su Facebook

Oasi Variconi

Piovanello tridattilo in posa.jpg

Histats

Chi è online

 76 visitatori online

Castel Volturno: Agenda 21, progetti e relazioni

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Si è tenuto nella sala consiliare del Comune di Castel Volturno, nel pomeriggio di giovedì 16 febbraio, il forum di Agenda 21, al quale hanno aderito diverse associazioni territoriali di Castel Volturno al fine di supportare l’iniziativa, presa dal Comune di Castel Volturno, dalla Regione Campania e dall’ufficio Agenda 21 locale – Ambitur, rappresentato dall’arch. Antonio Oliviero, tesa a pianificare la progettualità esistente e attivare un confronto su temi di gestione delle risorse territoriali dal punto di vista storico-ambientali.

Nell’ambito dei lavori del Forum, riunito in plenaria, sono state presentate le iniziative progettuali delle associazioni e dei gruppi di lavoro, sui principali temi di interesse per lo sviluppo ambientale, sociale ed economico del territorio ed il primo rapporto sullo stato dell’Ambiente di Castel Volturno. La sala consiliare, infatti era piena della presenza di associazioni, quali i Villaggi GlobaliLe Sentinelle, la Pro Loco Volturnum Castri Maris,l’ass.ne Aphrodite, la Pro Loco Castel Volturno, l'ass.ne A.R.Ca., l'ass.ne Riviera Domiziae rappresentanti delle istituzioni locali, quali la presidente dell’Ente Riserve Foce del Volturno, arch. Amelia Caivano, il prof. Andrea Buondonno ordinario di Pedologia applicata e Pedotecnica della SUN, il titolare della struttura turistica Hyppo Kampos dr.Sergio Pagnozzi, il prof. Alfonso Caprio e tanti altri ancora.



Il forum è stato aperto dal dr. Luigi Palmeri, sub-commisario del Comune che ha portato i saluti del dr. Valer Crudo. Poi l'arch. Olivero ha introdotto i vari interventi. Il primo è stato quello del dr. Pagnozzi progettista del recupero del sitema dei laghi di Castel Volturno "Costruire opportunità dalle difficoltà del territorio. Il caso di Castel Volturno" , poi è stata la volta del Prof. Buondonno che ha lato delle Risorse del territorio e del paesaggio di Castel Volturno. Delle contraddizioni tra opportunità e disinformazione e di uno studio sul Parco Naturilistico Hippo Kampos.

L’associazione Le Sentinelle e la Pro Loco Volturnum, che hanno lavorato sodo in queste settimane e che hanno aderito al Forum, hanno presentato, mediante una relazione tecnica della dott.ssa Teresa Baiano, la progettualità pertinente il risanamento dell’area pertinente la Riserva dei Variconi. A tale intervento hanno fatto seguito quello della presidente delle Sentinelle Onlus, Paola Castelli, che a sua volta relazionato sul progetto presentato lo scorso mese di maggio al Ministero dell’Ambiente, sempre pertinente il recupero delle dune, creazione di una stazione di monitoraggio ornitologica, della suddetta area di Castel Volturno. A corredo di tale iniziativa, degna di nota, la presentazione tramite il delegato Germano Ferraro, della Riserva dei Variconi così come appare oggi.

Poi dopo una breve pausa durante la quale gli allievi dell'Istituto Alberghiero di Castel Volturno hanno offerto un rinfresco ai partecipanti, sono ripresi i lavori con l'intervento dell'Ing. Vincenzo Lettera, esperto di valitazione ambientale della Ambitur, che ha esposto un Rapporto sullo Stato dell'Ambiente di Castel Volturno, per finire con l'Ing. Abate che, su invito del'ass.ne Le Sentinelle ai fini della trasparenza, ha relazionato in brevi linee sul progetto dell’impianto di trasformazione e riutilizzo dei rifiuti solidi di natura organica,  denominato “Oasi della legalità” che grazie ai finanziamenti del PON Sicurezza,  il Programma gestito dal Ministero dell’Interno e cofinanziato dalla UE, è previsto sul nostro territorio  in località La Piana.