Donazioni

fai una donazione

Newsletter

Grazie alle Newsletter dell'Ass.ne Le Sentinelle sarai sempre aggiornato sulle nostre attività.
Iscriversi al servizio è semplice e gratuito: inserisci il tuo nome e il tuo indirizzo e-mail nell'apposita casella e conferma!
Le Sentinelle Ricevi HTML?

Raccomandaci su Facebook

Oasi Variconi

IMG_0035_2.jpg

Histats

Chi è online

 102 visitatori online

Giuramento delle Guardie Ambientali

Il 3 marzo, all’Oasi dei Variconi (Castel Volturno – CE), hanno prestato giuramento le 12 Guardie Ambientali Volontarie (GAV) della Provincia di Caserta assegnate presso l’Ente Riserve che avranno il compito di vigilare e collaborare al controllo delle Riserve “Foce Volturno – Costa di Licola” e “Lago di Falciano”, contribuendo al rispetto delle norme di salvaguardia.

Un sole splendente ed un caldo tepore primaverile hanno fatto da cornice ad un evento importante per le Riserve e per le Aree Protette della Campania. 
Il 3 marzo, all’Oasi dei Variconi (Castel Volturno – CE), hanno prestato giuramento le 12 Guardie Ambientali Volontarie (GAV) della Provincia di Caserta assegnate presso l’Ente Riserve che avranno il compito di vigilare e collaborare al controllo delle Riserve “Foce Volturno – Costa di Licola” e “Lago di Falciano”, contribuendo al rispetto delle norme di salvaguardia.
All’evento hanno preso parte in tanti, dai cittadini alle istituzioni, dalla polizia provinciale alla protezione civile, a tutte le associazioni che collaborano con l’Ente Riserve.
Presenti alla manifestazione anche Giovanni Corporente ed Umberto De Nicola, rispettivamente Presidente del Parco Regionale di Roccamonfina e del Parco Regionale del Matese, a conferma dell’iniziativa “Parchinsieme” che vede uniti, secondo un filo conduttore comune, i Parchi e le Riserve Regionali ricadenti nel territorio della provincia di Caserta.

 

Il Presidente dell’Ente Riserve Alessio Usai si è detto molto soddisfatto per la cospicua partecipazione e per aver raggiunto un nuovo traguardo, uno dei tanti che si è prefisso di raggiungere durante la sua presidenza. L’Ente Riserve gode di un eccellente primato, è la prima area protetta regionale ad avere in servizio le GAV! Una gran risultato per il dott. Usai e per tutti coloro che lo sostengono.
Paola Cioffi, Responsabile GAV e della Protezione Civile della Provincia di Caserta, insieme al collega, Giovanni Fusco, hanno illustrato l’iter obbligatorio per diventare Guardie Ambientali Volontarie. I volontari della Provincia di Caserta, 325 in tutto, hanno seguito un corso di formazione della durata di 100 ore al termine del quale hanno sostenuto un esame di idoneità. Le Guardie, una volta risultate idonee, sono state smistate su tutto il territorio della provincia di Caserta, mediante apposite convenzioni tra la Provincia stessa ed i singoli Comuni ed Enti. L’elenco delle GAV viene depositato in prefettura ed esse entrano a far parte a tutti gli effetti della Polizia Amministrativa.
Un ringraziamento particolare anche a Paolo Bidello ed all’Ing. Gennaro Spasiano che con il loro lavoro hanno appoggiato ed aiutato il Presidente Usai.
Paolo Bidello, Assessore all’Ambiente della Provincia di Caserta, ha visitato l’Oasi dei Variconi per la prima volta e ne è rimasto piacevolmente stupito. Durante il discorso alle GAV ha evidenziato la ricchezza naturalistica e paesaggistica della nostra regione, ricchezza che spesso non viene esaltata e utilizzata:

“All’estero le aree protette non dipendono dal Ministero o dalle Regioni ma si autogestiscono, riescono a sfruttare il turismo per il loro totale sostentamento - afferma Bidello - In Italia manca questo tipo di organizzazione, anche perché spesso risultano assenti il rispetto e la dedizione verso il nostro territorio e soprattutto manca la coscienza civica che dovrebbe essere alla base di ogni singola nostra azione”.

Paola Castelli, Presidente dell’Associazione “Le Sentinelle”: “Finalmente, dopo due anni di intensi sacrifici, sono arrivati i rinforzi! Prima la Riserva era praticamente sconosciuta anche agli stessi abitanti di Castel Volturno mentre adesso, grazie alle indiscusse capacità del nuovo Presidente, le persone stanno prendendo coscienza che esistiamo!”.

In questi due anni sono state coinvolte anche altre associazioni (es. A.R.CA. – Associazione Risanamento Castel Volturno) che hanno aiutato i volontari dell’Oasi a ripristinare i capanni d’osservazione e le passerelle d’accesso. Inoltre ora l’ambiente è sicuro, non ci sono zone pericolanti, ciò consente alle scolaresche di visitare l’Oasi in tutta tranquillità ed ultimamente anche gli studenti universitari hanno fatto la loro comparsa in più di un’occasione.

Le 12 Guardie Ambientali sono preparate al compito da svolgere sul territorio, in loro l’entusiasmo e la giusta carica che serve per svolgere questa attività. Sottolineano la loro carica di pubblico ufficiale appartenente alla Polizia Amministrativa che consente loro di redigere verbali in caso di effrazioni e di sequestrare oggetti e/o “trofei di caccia” qualora dovessero imbattersi in attività di bracconaggio. Spiegano, inoltre, che il compito primario di ognuno di loro è la prevenzione e l’istruzione verso le nuove generazioni. 
Bisogna inculcare nei cittadini il rispetto per l’ambiente e sviluppare la loro coscienza civica. Una volta fatto ciò, ci si può dedicare alla lotta al vandalismo, al bracconaggio ed assicurarsi che venga rispettata la legge, sempre e comunque.

Le Guardie dovranno svolgere un minimo di 8 ore di lavoro annuali, ma naturalmente le ore svolte saranno molte di più.
La convenzione con l’Ente Riserve ha una durata di due anni ma la loro speranza è quella di diventare successivamente “Guardie-parco”.

Giosuè Santoro, Sindaco di Falciano del Massico, Comune facente parte delle Riserve, attento ai problemi del territorio ed alla salvaguardia ambientale afferma: “La situazione prima della nomina del dott. Usai era disastrosa. Questo territorio era completamente abbandonato a se stesso. Poi, il nuovo Presidente ha portato una ventata d’innovazione. Ho molta fiducia nel dott. Usai, è una persona preparata, dinamica e capace”.

Parole che sottolineano profonda stima e collaborazione nei riguardi del nuovo Presidente. Proprio ciò che serve, collaborazione tra le singole parti per fare in modo che il sistema possa iniziare a funzionare.
La mattinata è proseguita con il giuramento ufficiale delle 12 Guardie, visibilmente contente ed emozionate, che prenderanno servizio in tempi brevi.
Alessio Usai, Presidente dell’Ente Riserve, conclude: “Con oggi, segniamo un ulteriore punto a vantaggio della tutela delle aree protette in Campania. La convenzione con la Provincia di Caserta per l’utilizzo delle GAV, ed oggi la loro presa di servizio presso l’Ente, rappresenta il naturale momento del percorso che questa presidenza sta mettendo in atto. Le GAV vigileranno sul territorio delle Riserve protetto dall’Ente e verranno ulteriormente impegnate in azioni di comunicazione e promozione”.

comunicato stampa di Ilaria Buonfanti