Donazioni

fai una donazione

Newsletter

Grazie alle Newsletter dell'Ass.ne Le Sentinelle sarai sempre aggiornato sulle nostre attività.
Iscriversi al servizio è semplice e gratuito: inserisci il tuo nome e il tuo indirizzo e-mail nell'apposita casella e conferma!
Le Sentinelle Ricevi HTML?

Raccomandaci su Facebook

Oasi Variconi

Gabbiano comune.jpg

Histats

Chi è online

 107 visitatori online

Le Sentinelle, un anno fa…

54 4Potremmo scrivere diari interi, libri… potremmo affrontare tante vicende, potremmo esaltare tante storie ricche di particolari, ma preferisco e preferiamo solo augurare tanti auguri all’associazione Le Sentinelle onlus di Castel Volturno, nata così, per caso, anche se tutto non è legato al caso, in un territorio dove le ecomafie e la cultura insana di uno sviluppo insostenibile ha generato, mostri di cemento, degrado ambientale e abbandono alla depredazione delle aree riserva.

 

Un anno fa… dicevamo, nasceva per volontà di otto persone: Paola Castelli, Germano Ferraro, Massimiliano Ive, Teresa Baiano, Olindo Sementini, Giuseppe Valletta, Giuseppe Ferraro e Maria Rita Di Lauro, una piccola associazione territoriale che prendeva il nome “Sentinelle” in quanto si voleva esprimere e sottolineare proprio il senso e il significato di essere desti nella notte di Castel Volturno, proprio di fronte ai problemi ambientali, legati in primis alla precaria situazione dell’Oasi dei Variconi e poi a tutto il resto. Sentinelle del mattino, significato biblico, sentinelle della cultura, con il significato della tutela e della promozione dell’immagine dei luoghi di Castel Volturno, sentinelle del territorio, per delineare un’appartenenza e un io territoriale che non c’è.

Parole difficili? No, divengono difficili e insensibili solo alle persone che a volte non ci hanno compreso, anzi ci hanno osteggiato insinuando ogni sorta di nefandezza, di fronte ad una genuinità di rapporti dimostrati in tante manifestazioni, quali la giornata ecologica organizzata dal Provincia di Caserta, con la presenza del presidente Domenico Zinzi, alla giornata ecologica “Rigenerazione dei Variconi”, ai sabati ecologici e culturali con le associazioni WWF, Ardea Onlus, Legambiente Casapesenna, Fare Ambiente Casapesenna, agli incontri settimanali con la presidente dell’Ente Riserve pro-tempore, Arch. Amelia Caivano, per non parlare della collaborazione con le associazioni locali, come A.R. CA. e Villaggi Globali, ma soprattutto alle vive e meravigliose esperienze sul campo con il naturalista dr. Alessio Usai, oggi presidente dell’Ente Riserve Foce del Volturno, con degli strabilianti ed emozionanti inanellamenti sperimentali per censire gli uccelli dei Variconi.


Infine, la ciliegina sulla torta, è stata la giornata di recupero organizzata dal Settore Foreste della Regione Campania. Si poteva fare di più, si poteva fare diversamente…, MA NOI ABBIAMO FATTO!!! I risultati sono sotto gli occhi di tutti. Ciò ci è costato tanto, e qualcuno di noi ha pagato anche con la propria vita privata lo scotto di dover lavorare su questo territorio.


Ora dopo un anno…. Abbiamo avuto altre iscrizioni, stiamo ottenendo i dovuti riconoscimenti pubblici, ma c’è ancora molto da fare, sperando che il seme seminato porti frutto, in quanto se un’associazione ha difficoltà, la colpa è soprattutto del contesto territoriale e dei condizionamenti culturali dei residenti

Massimiliano Ive